Informazioni utili sullo psicologo

In questo articolo abbiamo voluto far chiarezza sui dubbi che le persone si pongono riguardo alla salute mentale. In particolare, questo studio vuole spiegare quali cose bisognerebbe sapere sullo psicologo

Chi è lo psicologo?

Lo psicologo è una figura professionale che si occupa del benessere mentale. Dispone di una laura in psicologia ed è iscritto all’albo. Le attività che svolge possono essere di cura ma anche diagnosi e prevenzione.

La diagnosi è la valutazione dello stato psicologico della persona che di solito avviene attraverso un colloquio clinico. In tale colloquio ci si concentra sia sul linguaggio verbale  sia sul linguaggio non verbale. I test specifici e i questionari possono essere integrati a tale colloquio per aiutare ad avere un quadro clinico più preciso. Attraverso la valutazione lo psicologo orienta il paziente verso il percorso più adeguato.
L’attività di prevenzione è invece un’attività che si svolge prima che insorga un malessere psicologico. È infatti rivolto solitamente a persone a rischio.

Lo psicologo può effettuare una psicoterapia?

No, non avendo conseguito alcuna specializzazione, non può effettuare percorsi di psicoterapia.

Lo psicoterapeuta invece ha le abilità di usare strumenti e competenze per il trattamento del disagio psicologico, grazie al percorso quadriennale presso una scuola di psicoterapia.

Fino a che età è possibile iniziare un percorso psicologico?

Non esiste un limite di età per iniziare un percorso psicologico. Le neuroscienze, infatti, ci dicono che noi esseri umani disponiamo di una plasticità sinaptica e quindi un’abilità di cambiamento che ci accompagna per tutta la vita. Infatti, le nuove esperienze positive che possiamo sperimentare sia nel percorso psicologico, ma anche in relazioni sane, ci permettono di produrre un cambiamento a qualsiasi età.

Lo psicologo è un medico?  Può prescrivere farmaci?

Lo psicologo, lo psicoterapeuta e lo psichiatra sono delle professioni molto diverse tra loro. Tutti si chiedono quali siano le differenze tra queste figure professionali. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. Lo psicologo e lo psicoterapeuta non possono somministrare farmaci, in quanto non hanno conseguito una laurea in medicina. Questi due profili professionali se necessario hanno la possibilità di rivolgersi ad un esperto per la prescrizione di farmaci o possono utilizzare altri strumenti terapeutici all’interno del colloquio clinico.

L’unica figura professionale che è autorizzato a prescrivere farmaci è lo lo psichiatra che avendo conseguito la laurea in medicina e in seguito la specializzazione, ha le competenze necessarie per ricoprire questo tipo di ruolo professionale.

Lo psicologo e lo psicoterapeuta collaborano con lo psichiatra nel caso si rilevasse la necessità di un intervento di tipo farmacologico per alleviare sintomi troppo invasivi e debilitanti per la persona.

Infatti, i farmaci in alcuni casi aiutano l’equilibrio della persona e ad affrontare al meglio la terapia psicologica. I farmaci in questi casi vanno visti come aiuto transitorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *